Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

STORICO: PER WAKO, IFMA e FIAS IL "RICONOSCIMENTO PIENO" DEL CIO

images/large/FULL_REcognition.png

Ora è ufficiale: WAKO (World Association of Kickboxing Organizations), FIAS (International Sambo Federation) e IFMA (Federazione Internazionale delle Associazioni Muaythai) hanno ottenuto il pieno riconoscimento dal Comitato Esecutivo del CIO, in conformità dei criteri richiesti dalla Carta Olimpica. L'investitura è arrivata nel corso della 138^ riunione del Consiglio Esecutivo del CIO che si è svolto a Tokyo. Un risultato straordinario che permette adesso alle tre federazioni di riferimento della Kickboxing, Sambo e della Muay Thai di guardare al futuro in chiave olimpica con grandi benefici a cascata per le federazioni nazionali.

Un percorso iniziato per IFMA nel 2016, per WAKO e FIAS nel 2018 quando, le tre federazioni mondiali degli sport da combattimento avevano ottenuto il "riconoscimento provvisorio" da parte dell'esecutivo del CIO per poter iniziare a sviluppare la propria identità all'interno della grande famiglia olimpica dello sport.

"E' una giornata fantastica - commenta Donato Milano, presidente FederKombat - perché oggi si corona il nostro sogno Olimpico che è poi quello di milioni di praticanti delle nostre discipline sportive e che apre a nuovi orizzonti proprio per il futuro di tutte le attività. Congratulazioni e ringraziamenti per l’eccellente lavoro svolto anche a Davide Carlot, Mauro Bassetti per la Muay Thai e a Roberto Ferraris per il Sambo".