Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

UFFICIALE, LA KICKBOXING E LA MUAY THAI AI GIOCHI EUROPEI 2023

images/large/FEDERKOMBAT_NEWS.png

Una novità assoluta che non solo scrive una pagina nuova, ma è anche al contempo motivo d’orgoglio per tutto il movimento. Per la prima volta nella storia del nostro sport, la Kickboxing e la Muay Thai saranno presenti ai Giochi Europei, in programma dal 21 giugno al 2 luglio 2023 a Cracovia (Polonia) e rappresenteranno WAKO Europe e IFMA nella competizione.

Federkombat, sul versante italiano, schiererà i migliori atleti che avranno saputo conquistarsi la possibilità di partecipare in Polonia ai Giochi Europei.

In particolare, nella Kickboxing, a Cracovia si duellerà nel Full Contact, nel Point Fighting e nel Light Contact.

Nella prima disciplina, il Full Contact, saranno in gara i maschi nelle categorie ai limiti di peso di 63,5kg, 75 chilogrammi e 86kg, mentre per le femmine i rispettivi limiti saranno di 52,60 e 70kg.

Tre tornei per uomini e donne anche nel Point Fighting: per i maschi saranno in gara gli atleti al limite dei 63, 74 e 84kg e le atlete al limite dei 50, 60 e 70kg.
A chiudere il cerchio, il Light Contact, che vedrà salire sul tatami gli uomini nelle categorie -63kg e -79kg e le donne al limite dei 50 e dei 60kg.

La partecipazione sarà concessa agli atleti e alle atlete che raggiungeranno una delle prime otto posizioni nelle discipline e nelle classi di peso decretate in occasione dei Campionati Europei Senior WAKO che si teranno nel 2022 in Turchia.

Una notizia che il presidente federale Donato Milano ha così commentato: "Stiamo scrivendo la storia della Kickboxing, mai come ora il nostro movimento sportivo raggiunge livelli straordinari e di eccellenza. I Giochi Europei sono un primo traguardo che a livello politico e internazionale significa far toccare con mano tutti gli sforzi di questi anni per arrivare ad ottenere il pieno riconoscimento dal CIO. Siamo solo agli inizi di un percorso ancora lungo ma che sono certo nel medio periodo ci avvicinerà sempre più al coronamento dei nostri sogni olimpici. Kickboxing e Muay Thai rappresentano la nostra Federazione con gli atleti di punta del movimento".

Ai Giochi Europei di Cracovia certa anche la partecipazione della Muay Thai e delle sue eccellenze.

Ricordiamo che il 21 luglio scorso WAKO (World Association of Kickboxing Organizations) e IFMA (Federazione Internazionale delle Associazioni Muaythai), insieme a FIAS (International Sambo Federation) hanno ottenuto il pieno riconoscimento dal Comitato Esecutivo del CIO in base ai criteri richiesti dalla Carta Olimpica.